Chris Christie

Chris Christie è nato a Newark il 6 settembre del 1962, è di origini scozzesi e nella vita ha sollevato svariati scandali e svariate polemiche dalla sua obesità ai casi di corruzione, il suo modo deciso di gestire il potere lo ha reso sempre più l’uomo da contrapporre ad Obama, il suo aspetto che nulla ha a che fare con la politica iconica americana, lo rende già di suo l’anti democratico per eccellenza.

chrischristie

Ha studiato legge alla Seton Hall University ed è avvocato, nella vita ha lavorato come lobbista e nel 2001 è stato nominato United States Attorney, un magistrato che si occupa di casi finanziari. Diventato famoso per aver indagato su molti casi di corruzione ha poi sfruttato questa fama per provare la carriera politica ed riuscito subito in un miracolo. Nel 2009 vince le elezioni e diventa Governatore del New Jersey, uno stato tradizionalmente democratico e progressista, nel 2013 si supera entrando nella leggenda assicurandosi la riconferma con il 60% dei voti stacciando il candidato democratico.

Quando sembra però lanciato per essere il candidato più valido per il Partito Repubblicano alla Casa Bianca, la sua immagine viene distrutta da quello che viene definito il Bridgegate, lo scandalo che finisce sui giornali di tutti il mondo. nel 2014 il vicecapo di gabinetto del governatore Christie manda alcune e-mail ad uno dei capi dell’Autorità Portuale che si occupa di gestire il traffico del Washington Bridge, uno dei ponti più trafficati del mondo, per poter creare un ingorgo nella cittadina Fort Lee, guidata dal sindaco democratico Sokolich il quale non aveva appoggiato Christie alle elezioni per la riconferma. Il governatore si è difeso dicendo di essere rimasto all’oscuro di ciò che stava accadendo e procedendo al licenziamento immediato di gran parte del suo staff.

La sua corsa è finita lì ma Chris Christie non è il tipo che lascia stare, non molla e anche se è arrivato un altro scandalo, il Sandygate, sui fondi mai arrivati ai territori colpiti dall’uragano Sandy e che secondo l’accusa sono stati usati dal Governatore per suoi spot elettorali, lui continua a non voler cedere, anche se la sua strana non sembra potere essere lunga.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.